Soggetti a cui è rivolto il “modulo base”:
età: 10 -14
Dagli studenti delle classi quinte della Scuola primaria agli studenti della Scuola secondaria di primo grado e della Scuola secondaria di secondo grado.

Il modulo base prevede due incontri formativi con gli insegnanti e gli studenti, nel primo incontro verrà messo in scena uno spettacolo teatrale, nel secondo incontro verranno eseguite lezioni frontali presso le classi che hanno assistito allo spettacolo.

Ing. Arch. Luca ROLLINO

SPETTACOLO TEATRALE
L’esigenza che si pone, è quella di individuare un concetto e un metodo in grado di dare impulso al “risparmio energetico” attraverso la divulgazione nelle scuole con metodi innovativi afferenti al concetto dell’edutainment (una forma di intrattenimento finalizzata sia ad educare sia a divertire). Lo spettacolo teatrale, permette spazi di interazione con i ragazzi in sinergia con incontri/corso sulle principali tematiche legate al risparmio energetico.
Lo spettacolo rappresenta un momento di intrattenimento di stile umoristico che aiuta i ragazzi a considerare il risparmio energetico non come un problema di difficile soluzione ma come un metodo di vita normale che s’impara a praticare proprio come quando un ragazzo apprende a scuola nuovi concetti e nozioni che prima erano sconosciuti. Gli attori interagiranno con i giovani spettatori sui principali concetti da trasmettere. Lo spettacolo prevede una partecipazione attiva dei ragazzi tramite momenti di suggerimento agli attori su come comportarsi bene per fare meglio.
Saranno allestiti due tipi di spettacolo, uno da realizzare nelle scuole e uno da realizzare nei teatri in collaborazione con le amministrazioni locali e la sponsorizzazione di soggetti privati.

LEZIONI FRONTALI
La lezione frontale con i ragazzi riprenderà il tema dello spettacolo e cercherà il più possibile di inserirsi nelle tematiche affrontate nei programmi scolastici. I temi trattati in sintesi saranno i seguenti:
– la necessità del risparmio energetico come nuovo stile di vita che rispetta l’ambiente, riduce la spesa per l’energia e addirittura crea nuova occupazione lavorativa oltre che rispettare chi non ha energia in contrasto con il “nostro” consumo eccessivo;
– analisi delle fonti di maggior consumo elettrico nelle case (elettrodomestici “energivori”) e nelle scuole (punti d’illuminazione e computer);
– analisi specifica degli sprechi (approfondita nei questionari) e tentativi di abbattimento su suggerimento dei ragazzi in merito alle loro facoltà;
– cosa possono fare gli adulti (sostituzione impianti vecchi, bioedilizia, etc…);
– metodo di risparmio da imparare: piccoli gesti per grandi risparmi;
– sondaggio discorsivo sulle abitudini dei ragazzi;
– quali sono le fonti di energia prevalentemente utilizzate e quali quelle rinnovabili; loro impatto sull’ambiente (rif. Protocollo di Kyoto).
Le lezioni saranno svolte dall’ingegnere e architetto Luca Rollino, già ricercatore presso il Dipartimento di Energetica del Politecnico di Torino, autore di pubblicazioni scientifiche e tecniche riguardanti l’energetica edilizia e la valutazione delle prestazioni energetiche degli edifici.

Attività

1) Spettacolo teatrale

2) Lezioni frontali

3) Giornata finale

Audit a scuola per docenti


Ing. Arch. Luca Rollino - Lezione in classe

1° anno attività nelle scuole

TOP